Start Submission Become a Reviewer

Reading: Scientific networks, Vesuvius and politics: the case of Teodoro Monticelli in Naples, 1790-1845

Download

A- A+
Alt. Display

Articoli

Scientific networks, Vesuvius and politics: the case of Teodoro Monticelli in Naples, 1790-1845

Author:

John Brewer

Harvard University / California Institute of Technology, US
About John

John Brewer is Faculty Associate in the Harvard University History Department and Eli and Edythe Broad Emeritus Professor in Humanities and Social Sciences at the California Institute of Technology in Pasadena, California. His many books include The Sinews of Power: War, Money and the English State (1989); The Pleasures of the Imagination: English Culture in the Eighteenth Century (1996); and The American Leonardo: a 20th century tale of obsession, art and money (2009). He is currently engaged in a project on Naples, Vesuvius and the Buried Cities in the age of Romanticism.

X close

Abstract

Questo articolo indaga le attività e l’uso di reti di studiosi da parte di Teodoro Monticelli, il geologo, funzionario e segretario dell’Accademia scientifica di Napoli all’inizio del XIX secolo. L’autore pone in evidenza come Monticelli costruì una rete di connessioni con i suoi colleghi studiosi e geologi in tutta la penisola italiana, che, allo stesso tempo, era collegata a una rete internazionale di studiosi, centrata principalmente su Parigi, ma che si estendeva alla Russia e al Nuovo Mondo. Tali reti venivano sostenute attraverso lo scambio di informazioni per corrispondenza e la condivisione di pubblicazioni, e attraverso il dono, il baratto, lo scambio e la vendita di esemplari geologici. Grazie alla mediazione di viaggiatori, alcuni italiani, più spesso stranieri, ostacoli come le cattive comunicazioni e la censura furono superati: la loro funzione era di trasportare lettere, pubblicazioni ed esemplari geologici tra i diversi centri in cambio di raccomandazioni che consentivono loro accesso a studiosi, collezioni, università e accademie. In particolare, la rete all’interno della penisola italiana cercò consapevolmente di sviluppare una scienza “italiana”. A Napoli Monticelli usò il fascino scientifico del Vesuvio e il suo speciale ruolo di principale esperto locale per promuovere le riforme all’interno del Regno delle Due Sicilie e per realizzare la sua visione di Napoli come centro di indagine scientifica.

DOI: https://doi.org/10.18352/incontri.10285
How to Cite: Brewer, J., 2019. Scientific networks, Vesuvius and politics: the case of Teodoro Monticelli in Naples, 1790-1845. Incontri. Rivista europea di studi italiani, 34(1), pp.54–67. DOI: http://doi.org/10.18352/incontri.10285
Published on 15 Sep 2019.
Peer Reviewed

Downloads

  • PDF (EN)

    comments powered by Disqus